SETTIMANA DELLA BONIFICA: ARNO PROTAGONISTA

24 settembre 2021

PedaliAMO ogni giorno per l’Italia è il claim che ha accompagnato il “venerdi del fiume” e i numerosi laboratori organizzati dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno sull’Arno a Ponte Buriano AR Si è aperta con una giornata che ha permesso ai cittadini di utilizzare gli argini in modo ecosostenibile la Settimana nazionale della Bonifica promossa da ANBI con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica Al termine del workshop dedicato alle tematiche dell’ambiente fluviale, gran chiusura con il suggestivo concerto di Luis Di Gennaro sulle sponde del fiume Importante e profondo il contributo portato da Rondine Cittadella della Pace

Ogni giorno PedaliAMO   per l’Italia. E’ lo slogan che ieri, a Ponte Buriano, alle porte di Arezzo, ha accompagnato il “venerdi del fiume”: l’iniziativa organizzata dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno per tenere a battesimo l’edizione 2021 della Settimana nazionale della Bonifica, manifestazione promossa da ANBI (Associazione  Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue) con il patrocinio del Ministero per la transizione ecologica, nata per conoscere il lavoro svolto quotidianamente dai Consorzi di Bonifica.

Non casuale la scelta della data della kermesse, il 24 settembre, giorno  di mobilitazione per la difesa dell’ambiente con lo sciopero indetto dal movimento Friday for Future.

Per un pomeriggio intero i partecipanti muniti di green pass hanno avuto modo di esplorare il fiume, reso più sicuro dall’attività di manutenzione e prevenzione svolta dal Consorzio di Bonifica.

Lo hanno fatto a piedi, accompagnati da Donato Caporali, guida ambientale ed esperto della zona che ha dispensato, cammin facendo, informazioni storiche e  naturalistiche; in e-bike guidati da Massimo Schiavo dell’Associazione Casentino e-bike che, tra una pedalata e l’altra, ha raccontato aneddoti e curiosità;  seguendo le tecniche di rilassamento proposte dalla psicoterapeuta Antonella Di Meglio.

Lo spazioso parco della Gioconda, messo a disposizione da Enel Green Power, con il supporto dell’associazione Borghi d’Arno e del suo presidente Gualberto Gualdani, si è così trasformato in una bella e frequentata “vetrina” delle numerose ed ecocompatibili attività che si possono svolgere lungo un corso d’acqua, punto di riferimento e di incontro delle comunità.

Questo anche il tema dell’approfondimento ospitato nel “salotto sul fiume”. La Presidente del Consorzio Serena Stefani lo ha affrontato con Marco Sacchetti, assessore del comune di Arezzo; Marco Morbidelli, in rappresentanza della Provincia di Arezzo; Federico Gasperini, Direttore Legambiente Toscana; Rodolfo Ademollo, Direttore Fondazione Arezzo Intour  Luca Mattioli di Rondine Cittadella della Pace ed Eleonora Ducci, Presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino.

Significativo il messaggio portato dai ragazzi e dai docenti della quarta classe di Rondine Cittadella della Pace, che hanno concluso il loro trekking nella riserva naturale dell’Arno, approdando al “venerdi del fiume”, evento con cui il  Consorzio di Bonifica ha voluto sintetizzare anche la necessità di una sempre più  profonda e autentica integrazione  tra uomo e natura.

Per finire musica. La musica del pianoforte a coda sistemato sulla sponda dell’Arno, con le mille emozioni regalate da Luis Di Gennaro nell’interpretare in modo personale i brani in cui i mostri sacri della musica moderna hanno raccontato di acqua e fiumi.

Alla Presidente Stefani il compito di chiudere la serata. Lo ha fatto richiamando il tema centrale dell’edizione 2021 della Settimana Nazionale della Bonifica: “Ogni giorno PedaliAmo per l’Italia”: “Un claim  - ha detto – che ha un doppio significato: richiama il dinamismo, l’efficacia e il quotidiano e costante lavoro dei Consorzi di Bonifica di tutta la penisola per prevenire, mitigare e contrastare i rischi idraulici e per fronteggiare gli effetti delle emergenze climatiche. Ma anche un invito a promuovere nuovi modi di avvicinare i cittadini al fiume, per una fruizione responsabile e sostenibile dei corsi d’acqua. A cominciare dall’uso della bicicletta, da valorizzare non solo per i momenti di relax ma anche per una mobilità quotidiana”.

In Alto Valdarno adesso la settimana nazionale della bonifica prosegue.

Oggi, 25 settembre,  il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno è impegnato al fianco dei partner del Contratto di Fiume Abbraccio d’Arno nell’operazione di pulizia dei corsi d’acqua, Puliamo il Mondo promossa da Legambiente. Saremo a Laterina-Pergine, Arezzo Ponte Buriano, Castelluccio e Capolona. Tanti i punti di raccolta e numerosi i volontari schierati in campo.

Il 28 settembre è in programma la giornata di lotta alle specie infestanti, un importante momento di cittadinanza attiva per sensibilizzare le comunità locali ad adottare comportamenti specifici e adeguati per combattere (nelle aree pubbliche e private) le piante che rischiano di soffocare i corsi d’acqua.

Il 29 settembre è la volta di Fiumi sicuri: si apre ufficialmente la campagna di ascolto del Consorzio di Bonifica. In calendario gli incontri con  i sindaci del comprensorio per fotografare la situazione del reticolo in tutte le aree   e studiare i rimedi più efficaci per migliorare la prevenzione di allagamenti e alluvioni.

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: [email protected] - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa