Nuove sentenze confermano la legittimità del contributo di bonifica

14 aprile 2017

La Commissione Tributaria Regionale ribalta quanto disposto da quella Provinciale di Arezzo e respinge la class action di 649 cittadini. In un caso addebitate anche le spese di processo. presidente Paolo Tamburini: «Dalla Commissione Tributaria Regionale (CTR) arriva una ulteriore serie di sentenze che legittimano pienamente il contributo di bonifica ribaltando per l’ennesima volta quanto disposto dalla commissione tributaria provinciale di Arezzo»

Dalla Commissione Tributaria Regionale (CTR) arrivano nuove sentenze in favore del Consorzio di Bonfica 2 Alto Valdarno. Contrariamente a quanto deciso a livello provinciale dalla Commissione Tributaria di Arezzo, a Firenze i giudici hanno dato ragione al Consorzio che aveva presentato ricorso contro la decisione aretina. E a Firenze hanno respinto anche la class action di 649 cittadini relativa a contributi del 2010 oltre alla condanna, in un caso, del pagamento delle spese processuali che in qualche procedimento sono state di migliaia di euro.

Per il presidente del Consorzio, Paolo Tamburini «dalla Commissione Tributaria Regionale (CTR) arriva una ulteriore serie di sentenze che legittimano pienamente il contributo di bonifica ribaltando per l’ennesima volta quanto disposto dalla commissione tributaria provinciale di Arezzo». Tuttavia lLa sentenza - continua Tamburini - ci lascia l’amaro in bocca in quanto a rimetterci alla fine sono solo i cittadini. E ci rimettono non solo soggettivamente da un punto di vista finanziario, ma anche collettivamente per la sottrazione di risorse che potevano essere meglio impiegate in lavori utili alla collettività e non per azioni legali».

Il presidente Tamburini precisa anche che «in Toscana la prevenzione dal rischio idrogeologico si basa sostanzialmente su due gambe: la Regione per quanto riguarda la programmazione e la pianificazione degli interventi, e i Consorzi di bonifica per quanto riguarda la loro realizzazione. Ne consegue che è il Consorzio l’unico ente preposto alla manutenzione del reticolo idraulico, in sua mancanza o difetto oggi questi interventi non sarebbe realizzati».

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Italia sicura

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa