TEST SIEROLOGICO AL CB2

19 maggio 2020

Il test su dipendenti e dirigenti del Consorzio sarà completato domani mercoledi 20 maggio. Metà dei lavoratori già “testato” lunedi presso la sede dell’ente Serena Stefani (Presidente CB2): “Il ritorno a una “nuova” normalità non può prescindere dal massimo rispetto delle regole e delle disposizioni volte a tutelare la salute dei dipendenti” Continuano a rimanere chiusi al pubblico gli uffici: per i cittadini attivi servizi telematici potenziati per la raccolta di segnalazioni e per fornire informazioni e assistenza da remoto

Ambulatorio allestito nella sala riunioni e via ai test sierologici. Nel rispetto delle regole igienico sanitarie e della privacy, ieri, presso la sede del Consorzio, prima tranche di controlli per dipendenti e amministratori. Lo screening sarà completato domani.

“Vogliamo ripartire in piena sicurezza. Per il rientro dallo smart working sono state adottate tutte le precauzioni necessarie: sistemazione delle postazioni di lavoro alle distanze corrette, introduzione delle barriere di plexiglass dove necessario, sanificazione degli ambienti, definizione di regolamenti per l’utilizzo delle stanze e delle attrezzature comuni, presenza di dispenser con gel disinfettante in ogni area, consegna di kit individuali per la difesa dal virus. Ultimo atto: lo screening sierologico, un’opportunità che abbiamo colto al volo per tutelare al massimo la salute di tutti. L’efficienza non può prescindere dalla tranquillità e dalla sicurezza dei lavoratori. Con questo spirito, fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, abbiamo chiuso gli uffici al pubblico e seguito alla lettera, a volte anche anticipandole, le disposizioni nazionali e regionali”, spiega la Presidente Serena Stefani, tra le prime a sottoporsi al prelievo.

Anche per gli operai regole ferree per evitare ogni possibilità di contagio: registrazione presenze da remoto, mezzi sanificati  e assegnati, adozione di dispositivi ad hoc, distanziamento sociale e un regolamento da seguire in caso di lavoro in situazione di emergenza.

Insomma, al CB2 si riparte con grande attenzione e prudenza, verso una normalità “nuova”.

Per questo proseguirà la chiusura degli uffici al pubblico. Segnalazioni e quesiti continueranno ad essere presi in carico per via telematica, grazie a servizi potenziati fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria per offrire una efficace assistenza da remoto.

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa