Casentino: forte collaborazione tra Consorzio e Unione dei Comuni

25 gennaio 2016

Sistemare il reticolo idrografico, tutelare il territorio da frane, smottamenti e allagamenti. Sono queste le linee che hanno guidato gli interventi svolti nel Casentino dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno nel 2015 e in programma nel 2016. Opere importanti per circa 900mila euro nell'ottica di salvaguardare i cittadini e le attività produttive, lavori che il Consorzio è l'unico titolato a fare.

 Importante, come sottolinea il presidente Paolo Tamburini, è la collaborazione con i Comuni, enti portatori delle istanze dei cittadini. «Prosegue - commenta - la collaborazione con le Unioni dei Comuni con questa serie di interventi pianificati per il Casentino. Sotto questo aspetto è molto importante la convenzione sottoscritta con l'Unione dei Comuni e continueremo su questa strada in modo da sviluppare sempre più e meglio gli interventi che riguardano il Casentino, ma anche tutta l'area di competenza del Consorzio».

Tra le opere di rilievo realizzate in Casentino ci sono la sistemazione idraulico-forestale del fosso Rignano in località Casamicciola nel Comune di Bibbiena (38mila euro) e del fosso Pillozze in località Pieve di Romena nel Comune di Pratovecchio-Stia (11mila euro) oltre alle sistemazione delle sponde del torrente Teggine a Ortignano Raggiolo (60mila euro). Tra i lavori realizzati, interventi di manutenzione idraulico forestale di torrenti e fossi del comprensorio nei Comuni di Pratovecchio Stia, Castel San Niccolò, Ortignano Raggiolo, Bibbiena, Chiusi della Verna, Talla, Pratovecchio Stia, Subbiano, Arezzo, Castel Focognano, (220mila euro), mentre sono in corso nei Comuni di Arezzo, Capolona, Subbiano, Poppi, Montemignaio, Castel Focognano, Pratovecchio Stia, Castel San Niccolò, Bibbiena, Chiusi della Verna, Talla, Chitignano, Subbiano (400mila euro).

In programma, con progetti approvati e in fase di aggiudicazione dei lavori, il progetto di rifacimento del ponte e delle difese di sponda sul torrente Zenna a Capolona e Castel Focognano (445mila euro), mentre in conclusione c'è l'operazione di consolidamento della briglia sul torrente Corsalone in località Ponte Rosso nel Comune di Bibbiena (300mila euro). In fase di progettazione anche 380mila euro di per la sistemazione idraulico forestale di torrenti e fossi all'interno dei centri abitati.

Rapporto di collaborazione confermato anche da Giampaolo Tellini presidente dell'Unione dei Comuni del Casentino: «Sono tutti quanti interventi concordati e condivisi Comune per Comune. È stato fatto un bel lavoro e per migliorare ancora abbiamo riorganizzato l'ufficio per dare risalto e visibilità all'operato del Consorzio». E per suggellare questa attività congiunta, «è stata scritta e approvata anche una convenzione condivisa da entrambi gli enti, Unione e Consorzio. Una convenzione che non c'era mai stata e che sottolinea l'importanza del ruolo del Consorzio».

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Italia sicura

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa