FASE 2: 6 MILIONI DI EURO DI LAVORI DA APPALTARE ALLE IMPRESE LOCALI

30 aprile 2020

La giornata dei lavoratori al tempo del COVID 19 Serena Stefani (Presidente Consorzio 2 Alto Valdarno): “Con il PAB 2020 circa 6 milioni di euro di lavori saranno affidati alle imprese locali: le risorse che provengono dai consorziati saranno reinvestite per la manutenzione dei corsi d’acqua, migliorare la sicurezza del territorio e, con essa, sostenere l’economia in sofferenza e mantenere i livelli occupazionali. Un esempio importante del valore dell’economia circolare” Francesco Lisi (Direttore Consorzio 2 Alto Valdarno): “Massima attenzione a tutti i lavoratori. Per i nostri dipendenti provvedimenti e precauzioni volte a tutelare la salute insieme all’efficienza e alla qualità del lavoro

In questo primo maggio segnato da incertezze e paure, il pensiero del Consorzio 2 Alto Valdarno va a tutti i lavoratori.

A quelli in forze presso l’ente, che si sono adoperati con impegno e professionalità, anche nel corso dell’emergenza COVID 19, per garantire i servizi indispensabili per la collettività, come la difesa del suolo e l’irrigazione, la progettazione degli interventi e lo svolgimento di tutte le attività necessarie all’apertura dei cantieri.

A quelli che lavorano per le imprese del territorio, oggi in serie difficoltà dopo il periodo di lockdown che ha messo in seria crisi l’economia, anche a livello locale.

“A breve cominceremo ad affidare i lavori di manutenzione sui corsi d’acqua del comprensorio. Circa 6 milioni di euro, delle risorse destinate quest’anno alla realizzazione del piano delle attività di bonifica, verranno assegnati alle imprese del territorio: realtà economiche che, causa lockdown, oggi sono in grande sofferenza e che hanno necessità di una boccata di ossigeno per rimanere in vita. L’obiettivo è quello di reinvestire sul territorio i soldi che arrivano dai consorziati, per migliorare la sicurezza idraulica del territorio stesso ma anche per sostenere l’economia locale e mantenere i livelli occupazionali. I primi interventi saranno affidati a partire dal mese di maggio”, annuncia la Presidente Serena Stefani soffermandosi sull’importante valore dell’economia circolare.

“Il Consorzio ha cercato di tutelare al massimo anche i lavoratori in forza presso l’ente, per i quali è stata adottata  l’organizzazione  più sicura e meno penalizzante possibile, garantendo comunque elevati livelli  di produttività ed efficienza operativa. In seguito all’ultimo DPCM il 4 maggio, l’attività dell’ente, che ha sempre proseguito a pieno ritmo, sarà nuovamente rimodellata, nel pieno rispetto delle precauzioni e dei protocolli necessari a garantire la salute   e la massima efficienza di tutti i dipendenti”, aggiunge il Direttore Generale Francesco Lisi, ricordando  gli interventi adottati per la sanificazione dei locali e dei mezzi, il diverso utilizzo degli ambienti, la distribuzione dei presidi anti-COVID 19.

Con l’occasione Presidente e Direttore Generale ringraziano tutti i collaboratori: “Una piccola grande squadra, capace però di fare un enorme lavoro per tenere sotto controllo oltre 6.000 km di corsi d’acqua in gestione: il compito, usualmente non semplice, è reso davvero straordinario dall’eccezionalità delle condizioni in cui, a causa dell’emergenza sanitaria, tutti siamo costretti ad operare”.

 

 

 

 

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa