LE INFRASTRUTTURE IDRAULICHE SONO UNA PRIORITA'

1 luglio 2019

Dati alla mano, ANBI dimostrerà come e in che misura gli investimenti in sicurezza idraulica si traducono in crescita dell’occupazione e risparmio della risorsa idrica. Serena Stefani (Presidente CB2): “Anche nel nostro territorio, per salvaguardare ambiente ed economia, è urgente potenziare la distribuzione della risorsa al servizio dell’agricoltura”. Intanto il Consorzio è in graduatoria per il finanziamento del progetto di sviluppo della rete nel comune di Castiglion Fiorentino

“Crescita del numero dei posti di lavoro, ottimizzazione della risorsa utilizzata a scopo irriguo e sicurezza ambientale sono risultati che si potrebbero ottenere investendo in infrastrutture idrauliche e di difesa idrogeologica. Dati alla mano ANBI dimostrerà che, con l’adozione di  un grande piano di infrastrutture idrauliche al servizio del paese, si centreranno  obiettivi concreti  anche in termini di occupazione  e   ambientali”, dice  Serena Stefani, Presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno che, insieme al suo Vice, Leonardo Belperio, e al Direttore Generale Francesco Lisi, il 3 e 4 luglio parteciperà alla convention organizzata dall’Associazione nazionale dei Consorzi di Bonifica e Irrigazione a Roma.

 “Anche nel comprensorio di nostra competenza – aggiunge Stefani - c’è l’urgenza di realizzare interventi adeguati. A cominciare dal grande progetto per il potenziamento dell’irrigazione in Valdichiana, opera destinata a dare  un notevole contributo allo sviluppo dell’agricoltura dell’area e a consentire finalmente l’utilizzo dei numerosi laghetti e punti di accumulo presenti nel Sistema Occidentale di Montedoglio,  che, fino ad oggi, non sono stati sfruttati. Si tratta di un enorme e ingiustificato spreco   in un momento in cui la risorsa scarseggia e i cambiamenti climatici ci propongono nuove quotidiane sfide”.

Nel corso della due giorni,  i possibili effetti, legati alla realizzazione dei progetti   per la riduzione del rischio idrogeologico e l’incremento irriguo, presentati dai Consorzi e attualmente  in lista d’attesa, saranno discussi dal Presidente ANBI Francesco Vincenzi con un parterre autorevole composto da esponenti del governo, parlamentari, rappresentanti del mondo accademico, agricolo e sindacale.

Intanto per il Consorzio 2 Alto Valdarno una prima buona notizia: il progetto per il potenziamento della rete di distribuzione irrigua a Castiglion Fiorentino risulta inserito  nell’elenco stilato dalla  Regione Toscana dei progetti ammissibili ai finanziamenti europei messi a disposizione dal Programma di sviluppo rurale 2014/2020. 

A conclusione dell’iter istruttorio all’ente verrà riconosciuto un contributo di 1.500.000 di euro da investire sul  Distretto 8 di Cardeta, partendo  dalla vasca ubicata in località San Silvestro, a Montecchio.  

Il sistema, con un investimento lordo previsto di circa 1.800.000 euro,  prevede  l’adozione di 4,3 km di condotte, al servizio di una superficie irrigabile  di circa 200 ha  con 16 punti di consegna iniziali, successivamente incrementabili e l’adozione di sofisticati meccanismi di misurazione di portata e pressione, per ottenere  vantaggi importanti in termini di distribuzione della risorsa,  riduzione della pressione sulle falde sotterranee,    tutela della qualità delle acque, calo dei prelievi autonomi,  controllo sui volumi prelevati.

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Italia sicura

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa