RICHIESTE

Gli utenti a seguito del ricevimento degli avvisi di pagamento del contributo di bonifica possono presentare istanze di vario genere: richieste, ricorsi, impugnative.

RICHIESTE

Per la rettifica di errori relativi alla intestazione dei contributi o all’entità degli immobili su cui gli stessi sono calcolati, il Consorzio 2 Alto Valdarno si attiva in regime di “autotutela” (Art.21-nonies L.241 del 7/8/90), senza la necessità del ricorso formale, emettendo d’ufficio gli eventuali provvedimenti di sgravio a seguito di semplice richiesta dell’interessato all’ufficio del Catasto Consortile del Consorzio 2 Alto Valdarno MODULO “CB2AV MOD01”.


Qualora il contribuente riscontri eventuali discordanze nei dati relativi agli immobili (terreni e fabbricati) descritti nel partitario, derivanti da vendite, successioni, divisioni, donazioni, permute ed altro, potranno essere comunicate con le seguenti modalità:

  1. Nel caso in cui l’intestatario sia in possesso dell’atto notarile, occorre che lo stesso sia presentato, in copia semplice, presso gli uffici del Catasto Consortile. I documenti possono essere trasmessi anche inviandoli a mezzo posta, via fax, PEC o e-mail – vedi i “contatti” indicati in questo sito. Non è necessario compilare alcun modulo purché il contribuente fornisca elementi sufficienti all’identificazione dell’utenza.  

  2. Nel caso in cui l’intestatario non sia in possesso dell’atto notarile, può essere presentata dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del D.P.R. 445/2000 utilizzando il MODULO “CB2AV MOD02”.

  3. Nel caso in cui la richiesta di contributo includa un immobile strumentale all’attività agricola ai sensi di legge, ai fini della corretta attribuzione del contributo, è possibile presentare apposita istanza utilizzando lo stesso MODULO “CB2AV MOD03”.

Qualora l’attuale intestatario/i del contributo di bonifica intenda/no richiedere l’attribuzione del contributo all’USUFRUTTUARIO del bene immobile sul quale il tributo è richiesto può/possono presentare il MODULO “CB2AV MOD04”. sottoscritto dallo stesso Usufruttuario e da tutti i cointestatari, corredato dalla copia dei documenti di riconoscimento in corso di validità.

In questo caso la richiesta è valida per l’emissione del ruolo successivo e non può essere accolta su ruoli già emessi.


Qualora l’attuale intestatario/i del contributo di bonifica intenda/no richiedere l’attribuzione del contributo all’AFFITTUARIO del bene immobile sul quale il tributo è richiesto può/possono presentare il MODULO “CB2AV MOD05”. corredato dalla copia del contratto di locazione dalla quale risulti espressamente quanto previsto dall’Art.8, Comma 5 e 6 della L.R. 79/2012 e s.m.i.

In questo caso la richiesta è valida per l’emissione del ruolo successivo e non può essere accolta su ruoli già emessi.


Qualora l’attuale intestatario del contributo di bonifica intenda richiedere l’attribuzione del contributo ad ALTRO COMPROPRIETARIO, purché titolare di quota equivalente del bene immobile sul quale il tributo è richiesto può presentare il MODULO “CB2AV MOD06” sottoscritto dallo stesso e da tutti i cointestatari, corredato dalla copia dei documenti di riconoscimento in corso di validità.

In questo caso la richiesta è valida per l’emissione del ruolo successivo e non può essere accolta su ruoli già emessi.


Qualora l’intestatario del contributo di bonifica intenda richiedere l’invio degli avvisi di pagamento ad un recapito diverso dall’attuale può presentare il MODULO “CB2AV MOD07” sottoscritto e corredato dalla copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

In questo caso la richiesta è valida per l’emissione del ruolo successivo e non può essere accolta su ruoli già emessi.


Qualora l’intestatario del contributo di bonifica intenda richiedere uno SGRAVIO PARZIALE O TOTALE dell’importo indicato nell’avviso di pagamento può presentare il MODULO “CB2AV MOD03” sottoscritto e corredato dalla copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

In questo caso l’istanza è valida per l’annualità oggetto di avviso e deve essere motivata/documentata; il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno procede all’istruttoria ed emette i provvedimenti necessari dandone formale comunicazione all’utente.


Qualora l’intestatario del contributo di bonifica intenda richiedere una VERIFCA dei beni immobili indicati nell’avviso di pagamento può presentare il MODULO “CB2AV MOD08” sottoscritto e corredato dalla copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

In questo caso l’istanza è valida per l’annualità oggetto di avviso e deve essere motivata/documentata; il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno procede all’istruttoria ed emette i provvedimenti necessari dandone formale comunicazione all’utente.


Qualora l’intestatario intenda consentire ad un altro soggetto l’accesso ad informazioni e/o documenti riguardanti la propria posizione in relazione esclusivamente al contributo di bonifica, il Consorzio 2 Alto Valdarno attraverso il proprio Ufficio Catasto Consortile e nel rispetto del regolamento (UE) 2016/679 può fornire dati solo a seguito della presentazione di un’apposita autorizzazione MODULO “CB2AV MOD09” sottoscritto dall’utente e corredato di copia di documento di riconoscimento.


Gli utenti che volessero porre richieste particolari non comprese nelle casistiche elencate sopra, comunque riguardanti esclusivamente il Contributo di Bonifica e i beni soggetti ad imposizione, devono presentare una “richiesta generica” utilizzando il MODULO “CB2AV MOD01”.

attenzione: richieste riguardanti lavori / segnalazioni / difesa idrogeologica / irrigazione / gare e appalti / fatturazioni ecc. devono essere poste con altre modalità – vedi le rispettive indicazioni nelle apposite pagine del sito www.cbaltovaldarno.it


RIMBORSI

Nel caso in cui, a seguito di istruttoria formale conclusa, il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno abbia riconosciuto all’utente il diritto ad un rimborso, l’Ufficio del Catasto Consortile provvederà a richiedere direttamente all’interessato tutti i dati necessari per la liquidazione dell’importo dovuto.

 

RICORSI E IMPUGNATIVE

I ricorsi concernenti l ’iscrizione a ruolo (Art. 112 R.D. n 368 del 8/5/1904; DPR 1199 del 24/11/1971) devono essere presentati entro 30 giorni dal ricevimento dell’atto di riscossione al Presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno.

Il ricorso non sospende l ’esecutività del ruolo.


I Ricorsi concernenti i presupposti fissati dalla legge per l’assoggettamento degli immobili all’obbligo contributivo (D.lgs 31/12/1992 n. 546) devono essere presentati entro 60 giorni dal ricevimento dell’atto impugnato alla Commissione Tributaria Provinciale.

In questo caso può essere richiesta la sospensione dell’esecutività del ruolo.


Le impugnative concernenti l’ammontare del contributo e quindi i provvedimenti per la disciplina della determinazione della misura del contributo il ricorso va proposto al Tribunale Amministrativo Regionale nei termini di legge.

E’ prevista la possibilità di richiesta di sospensione dell’esecutività del ruolo.

 

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa