Cosa è il Piano di Classifica e il beneficio calcolato

Il  Piano di Classifica è lo strumento previsto dalla legge per garantire la corretta ed equa ripartizione della contribuenza, attraverso la ricerca e la stima di idonei parametri tecnici ed economici atti a quantificare il beneficio goduto da ciascun immobile

La distribuzione del contributo consortile tra proprietari degli immobili, è il risultato dell’applicazione di un complesso procedimento, che trova la sua sintesi nel piano di classifica, approvato, depositato e consultabile dai contribuenti, che muove dalla ricognizione delle opere di bonifica esistenti e dei fattori di rischio idraulico presenti sul territorio.

In esso sono indicati gli indici e i parametri tecnici ed economici per determinare il beneficio ovvero il vantaggio fondiario derivante agli immobili in funzione del rischio evitato, grazie al mantenimento in efficienza del sistema idraulico e delle opere di bonifica. È dall’incrocio di questi dati e applicando il criterio di calcolo che si giunge attraverso in passaggi di legge, alla determinazione del beneficio e del tributo

La misura del tributo dovuto da ciascuno dei soggetti passivi è determinata sulla base di una serie di distinti atti amministrativi. Il Piano di Classifica evidenzia il benificio effettivamente goduto, il perimetro di contribuenza evidenzia l’area a cui interno gli immobili ricevono beneficio dalle opere del consorzio

grafico-2

il riparto annuale rappresenta il fabbisogno dell’ente da ripartire su tutti gli immobili presenti all’interno del perimetro di contribuenza. Tutti e tre questi atti concorrono alla definizione del contributo di bonifica in proporzione ai benefici conseguiti o conseguibili da ciascun immobile in ragione della bonifica.

La distribuzione del tributo consortile tra soggetti obbligati è il risultato dell’applicazione di un complesso procedimento, che trova la sua sintesi nel piano di classifica, approvato, depositato e consultabile dai contribuenti, che muove dalla ricognizione delle opere di bonifica esistenti e dei fattori di rischio idraulico presenti sul territorio.

In esso sono indicati gli indici e i parametri tecnici ed economici per determinare il beneficio ovvero il vantaggio fondiario derivante agli immobili in funzione del rischio evitato, grazie al mantenimento in efficienza del sistema idraulico e delle opere di bonifica. È dall’incrocio di questi dati e applicando il criterio di calcolo che si giunge attraverso in passaggi di legge, alla determinazione del beneficio e del tributo.

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

Terra@Acqua

Galleria Immagini

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Italia sicura

CIVISCHIANA

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa