Cos’è il Consorzio 2 Alto Valdarno?

ll Consorzio 2 “Alto Valdarno”  si è recentemente sostituito (Legge regionale 27 dicembre 2012, n. 79 Nuova disciplina in materia di consorzi di bonifica. Modifiche alla l.r. 69/2008 e alla l.r.91/1998. Abrogazione della l.r. 34/1994 capo II- Organizzazione del territorio ha definito nuovi comprensori di gestione).alle Unioni dei Comuni che gestivano gli ex comprensori di bonifica, di cui alla legge regionale 34/94, numero 32 “Val di Chiana Senese”, numero 23 “Valdarno”, Numero 24 “Casentino”, numero 25 “Valtiberina”, numero 26 “Marecchia” e numero 27 “Alto Foglia” e al Consorzio di Bonifica “Val di chiana Aretina” che gestiva il’ex comprensorio numero 31 “Val di Chiana Aretina”.

Riformato il settore dei Consorzi in Toscana, i consorzi rimasti hanno seguito le finalità che hanno sempre svolte: manutenzione ordinaria dei corsi d’acqua. Amministrativamente il Consorzio è una persona giuridica pubblica ai sensi dell’articolo 862 del Codice civile ha sede in Arezzo.

Ricapitolando il Consorzio ha lo scopo di realizzare il complesso degli interventi finalizzati alla difesa del suolo, alla regimazione delle acque, alla tutela dell’ambiente e delle sue risorse naturali, alla tutela e valorizzazione delle risorse agricole ed espleta le funzioni ed i compiti che gli sono attributi dalla legge, ovvero che siano comunque necessari al conseguimento dei propri fini istituzionali.

In particolare il Consorzio:

  • formula le proposte al piano generale di bonifica e al programma regionale;
  • provvede alla progettazione, all’esecuzione delle opere pubbliche di bonifica nonché alla loro gestione;
  • concorre alla prevenzione del rischio idraulico sui corsi d’acqua ricadenti nel proprio territorio consortile mediante:

a)      manutenzione ordinaria ed esercizio delle opere di bonifica, dei corsi d’acqua naturali, delle opere idrauliche di terza categoria, di quarta e quinta categoria;

b)      azioni di monitoraggio attraverso il costante rilevamento ed elaborazione dei dati meteorologici, pluviometrici, idrometrici e di qualità delle acque;

c)       segnalazione delle calamità naturali e collaborazione per la formulazione, con i soggetti competenti, alla definizione dei piani di protezione civile e loro attuazione, anche tramite azioni di sensibilizzazione verso i consorziati;

  • collabora con gli enti pubblici, enti territoriali, associazioni, e soggetti privati per la realizzazione di opere ed azioni finalizzate alla valorizzazione agricola, economico ed ambientale del territorio di competenza, anche tramite progettazione, esecuzione e direzione dei lavori inerenti le opere connesse a tali iniziative;
  • provvede alla progettazione e all'esecuzione, per incarico degli interessati, delle opere di competenza privata di interesse comune a più fondi ovvero in sostituzione dei medesimi; inoltre si occupa della progettazione e dell’esecuzione delle opere di competenza privata, comunque necessarie a dare scolo alle acque affinché non venga recato pregiudizio allo scopo per il quale furono eseguite le opere pubbliche di bonifica; ed ambientale del territorio di competenza, anche tramite progettazione, esecuzione e direzione dei lavori inerenti le opere connesse a tali iniziative;
  • provvede alla progettazione e all'esecuzione, per incarico degli interessati, delle opere di competenza privata di interesse comune a più fondi ovvero in sostituzione dei medesimi;

grafico-1

I lavori

Valdarno Casentino Valtiberina e Marecchia Foglia Arezzo Valdichiana

CIVISCHIANA

Previsioni Meteo

ANBI

ANBI Toscana

Italia sicura

Consorzio 2 Alto Valdarno via E. Rossi 2/L - Arezzo (AR) 52100 - CF. 02177170517 - Telefono: +39 0575 190 02 - Fax: +39 190 02 99
Email: consorzio2altovaldarno@cbaltovaldarno.it - Web: http://www.cbaltovaldarno.it

Powered by Arezzo Telematica spa